Sito ufficiale delle Scuole Artedo

per la Formazione in Naturopatia in Italia

Artedo - Ente Accreditato MIUR ai sensi della Direttiva Ministeriale 90/2003 con decreto prot. AOODPIT.852 del 30/07/2015

Mission in dettaglio

Piattaforma e-learning

Associazione Artedo


Pomarico (MT): Laboratorio Olfattivo con gli Idrolati.





















Martedi 17 marzo dalle ore 9.30 si svolgerà a Pomarico (Mt) un laboratorio teorico/esperienziale sul tema degli Idrolati insieme agli amici dell’Azienda Agricola “I segreti delle Erbe” di Netro (Bi).

Questa Azienda Agricola si è costituita a gennaio del 2010 ma già dal 2005 ha cominciato a sperimentare sui terreni la coltivazione di piante aromatiche.
L’amore di Rosella per le erbe e le attività agricole, il desiderio di Agostino di recuperare terreni lasciati incolti da anni e la gioia di Stella nell’essere circondata dai profumi ha fatto sì che un’idea si trasformasse in qualcosa di concreto.

Gli idrolati sono il prodotto secondario dato dalla distillazione degli oli essenziali; attraverso la distillazione si ottengono infatti l'olio essenziale e l'acqua aromatica della pianta.

L'idrolato mantiene quindi il profumo e alcune proprietà della pianta di origine; a differenza degli oli essenziali,gli idrolati non presentano nessun rischio o controindicazione e possono essere usati anche in gravidanza o sui bambini.

Gli idrolati si utilizzano puri per frizioni sulla pelle e sul cuoio capelluto, oppure si possono usare per preparare tonici, detergenti, acque profumate o inserire nelle ricette cosmetiche in sostituzione dell'acqua demineralizzata per potenziare l'effetto che desideriamo ottenere dal prodotto.

Vediamo di seguito le proprietà cosmetiche degli idrolati più utilizzati e più facilmente reperibili in erboristeria.

Si possono usare puri sulla pelle e sul cuoio capelluto, diluiti in acqua distillata oppure possono essere usati al posto dell'acqua per preparare maschere fai da te o fanghi a base di argilla o, ancora, possono essere inseriti nelle ricette cosmetiche che prevedono una fase acquosa, come le emulsioni.

> Idrolato di lavanda – astringente e purificante. È adatto a tutte le pelli, in particolare quelle miste e grasse. È utile anche in caso di punture di insetti, prurito e scottature.

> Idrolato di rosa – per la sua azione antirughe e tonificante è adatto alle pelle secche e mature. Si usa anche in caso di allergie e arrossamenti, poiché ha potere lenitivo.

>Idrolato di camomilla – è antinfiammatorio, utile per le pelli sensibili, irritate, infiammate, arrossate e in caso di couperose.

> Idrolato di amamelide – è astringente, purificante e sebo-normalizzante, quindi adatto alle pelli grasse e impure.

> Idrolato di menta – si utilizza in caso di pelle impure o acneiche e, grazie alla sua azione rinfrescante, può essere applicato sulla pelle per contrastare le vampate di calore tipiche della menopausa.

> Idrolato di salvia – è molto utilizzato sul cuoio capelluto per rinforzarne i capelli e prevenirne la caduta come anche l'idrolato di rosmarino.

L'idrolato di salvia è utile anche in caso di forfora e capelli grassi. Poiché la salvia regola la sudorazione, l'idrolato di questa erba può essere inserito nelle formulazioni dei deodoranti o nelle emulsioni per mani e piedi.

Il laboratorio sarà ospitato dalla Casa delle Erbe di Pomarico (Facebook:  Casa delle erbe di Puglia e Basilicata) e vedrà ospiti docenti ed allievi della scuola di Naturopatia Artedo Taranto.

PER INFO
Referente: Ilaria Caracciolo
Telefono: 320.9023317
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi questo articolo!!

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn